La Fondazione BJS e il Serra Club

 

La Fondazione BJS è del Serra Italiano, di tutto il Serra Italiano e per tutto il Serra Italiano.

La Fondazione Italiana Beato Junipero Serra, ancorchè giuridicamente distinta dalla Associazione Serra, non è qualcosa di “altro”, nei suoi principi ispiratori, nei suoi componenti, nelle sue finalità. La Fondazione è uno strumento per l’Associazione, è, e dovrebbe sempre più essere, il suo braccio operativo, per conseguire quegli scopi che singoli Club e lo stesso CNIS non riescono a raggiungere.

A qualcuno potrebbe sembrare che la realtà della Fondazione sia qualcosa di “arido”, che ha a che fare con problematiche giuridiche e finanziarie, ma poco significative dal punto di vista più propriamente spirituale e religioso. Un tale approccio sarebbe senz’altro fuorviante: sulla considerazione dei mezzi deve prevalere quella dei fini, ossia è vero che il mezzo è quello economico, perché certi problemi hanno bisogno di una soluzione su quel piano, ma la prospettiva deve essere quella del servizio ecclesiale a cui la vita stessa della Fondazione Serra, così come della nostra Associazione, è rivolta.

In breve, anche la Fondazione è uno strumento di apostolato, è uno strumento, per meglio dire, per sostenere, aiutare quello che è lo sforzo di tutta la Chiesa, e della nostra Associazione in particolare, di promuovere, coltivare e proteggere quel grande, insostituibile, inestimabile bene, che è la vocazione alla vita sacerdotale e religiosa.

Quando pensate alla Fondazione, non pensate ad una realtà burocratica, complicata, distante; pensate piuttosto ad una risorsa per meglio conseguire le grandi finalità del Serra e per aiutare l’impegno di tutta la Chiesa al servizio delle vocazioni.

l’importanza dell’attività di una Fondazione come la nostra non dipende tanto dalla consistenza dei contributi che può elargire, quanto dal loro valore espressivo di quelle che sono le nostre finalità, le nostre preoccupazioni, la stessa nostra ragion di essere come serrani.

Ci auguriamo che tutto il Serra senta sempre di più “sua” questa Fondazione, non solo perché ne alimenta le risorse, ma anche e soprattutto perché ne condivide pienamente le finalità.